vai al footer
#community
#eventi

09/10/2023

Barca a vela GO! 2025: verso la vittoria!

Barca a vela GO! 2025: verso la vittoria!

Nonostante i venti leggeri e le condizioni di navigazione avverse, Barraonda ha ottenuto un ottimo risultato, il migliore in assoluto fino ad ora: per l'ottavo anno consecutivo rimane leader nella sua categoria e conquista il 5° posto nella classifica generale (tra oltre 1.700 barche a vela). ""Nel terzo quarto di gara, Barraonda si posizionava al 3° posto, subito dopo la vincitrice Arca, ma poi si è alzato il vento e le imbarcazioni più grandi hanno avuto la meglio"", così ha commentato Lucio Provvidenti, Team leader di Barraonda. Barraonda, su cui quest'anno svetta la bandiera della Capitale europea della cultura 2025, è una barca da regata di 40 piedi (11,99 metri) realizzata in fibra di carbonio e con chiglia inclinata. È stata progettata da German Frers Jr, designer e pluricampione dell'American's Cup.

“Sotto il nostro slogan – Born to Win (Nati per Vincere) – si riuniscono gli amanti del mare e della vela, che combinano le loro passioni per partecipare alle regate con Barraonda. La storia di questa barca racconta la storia di un mondo aperto, di un lavoro di squadra basato su solidarietà, perseveranza, disciplina, e su uno spirito di collaborazione dove non importa chi parla quale lingua.” – Lucio Provvidenti, responsabile dell’equipaggio, a proposito del progetto.

Barca da regata d'eccellenza, Barraonda dà inizio alla sua storia transfrontaliera nel 2005, quando i Sindaci Matej Arčon ed Ettore Romoli incoraggiano le bandiere di Nova Gorica e Gorizia a prendere il largo insieme, verso una nuova collaborazione. Ancora oggi, in vista della Capitale europea della cultura 2025, Barraonda è il simbolo della cooperazione transfrontaliera e della costruzione di una nuova comunità tra gli abitanti delle due città.

Due giorni prima della Barcolana, durante la sua cavalcata preparatoria, Barraonda ha ospitato a bordo l'artista Marko Peljhan. Per la Capitale europea della cultura, Peljhan sta sviluppando ISOlabs, il progetto di arte e scienza sul bacino del fiume Isonzo.

“Il Golfo di Trieste è collegato al mio progetto a lungo termine ISOlabs, che sto preparando per la Capitale europea della cultura 2025. Sono interessato soprattutto al delta dell'Isonzo, che registra tutto ciò che accade al fiume dalla sorgente al suo estuario, e a quello che si può capire dall'ambiente e dai sistemi ecologici. Abbiamo già osservato il delta dell'Isonzo grazie all'aiuto dei satelliti Planet”, ha dichiarato Marko Peljhan. Negli ultimi anni, ha aggiunto, la Barcolana ha prestato grande attenzione alla questione ecologica, tanto che gli organizzatori stanno allestendo il Barcolana Summit dedicato alle tematiche della sostenibilità ambientale, a cui si rivolge lo stesso Peljhan.

Non perderti i prossimi eventi! Iscriviti alla newsletter di GO! 2025 per scoprire tutte le nostre iniziative.

logo slo
logo fvg
logo mong
logo gorizia
logo gect
logo i feel slovenia
logo Io sono friuli venezia giulia

Grazie

La sua richiesta è stata inviata correttamente e le risponderemo al più presto. Una copia dei dati che ci ha fornito è stata inviata al Suo indirizzo email.

Grazie

Conferma la tua registrazione premendo il link sulla mail

C'è qualcosa che non va...